Not Safe For Work

Not Safe For Work

lunedì 13 marzo 2017

Quando il dolore non è dolore?

Spesso la gente fuori dalla scena non capisce cosa ci sia di attraente nelle cose SM che sembrano provocare dolore. Cosa c’è di gradevole nell’essere picchiati? Dov’è il gusto di avere la pelle segnata?
Pensate a questo.
Avete mai avuto un incontro sessuale particolarmente intenso e scoprite poi di avere dei segni di morsi sul collo di cui non ricordate l’origine? Il vostro partner vi aveva morsicato con forza, talmente forte da lasciarvi il segno, eppure tutto ciò che probabilmente avete sentito era una ulteriore scossa di piacere. Se la stessa cosa fosse accaduta mentre non stavate facendo sesso avreste urlato un “AHIII” di dolore perché vi avrebbe fatto un male cane. Ma quando si è eccitati sessualmente la tolleranza al dolore cresce enormemente, e delle sensazioni che normalmente sarebbero dolorose diventano invece piacevoli.

Fin qui è esperienza comune. Una spiegazione più scientifica è che il cervello produce endorfine, degli oppiacei naturali, per compensare il dolore. E tali sostanze vi elevano al di sopra del dolore. La cosiddetta “forza dei corridori” viene dall’aver spinto il corpo oltre i suoi limiti fino ad essere doloroso, ed è allora che l’endorfina entra in circolo; ed è ciò che arriva a rendere piacevole ad un praticante dell’SM essere frustato, sculacciato, o altro. Non è più dolore, diventa piacere. Proprio per questo motivo alcune dominatrici usano il dolore come premio, quando sottomettono un masochista. Il dolore come punizione potrebbe avere l’effetto opposto se il Bottom ama essere frustato!
Le endorfine non spiegano però completamente il perché i masochisti trovano piacevoli tali intense sensazioni. Non tutti i masochisti fluttuano deliziati nell’aria mentre vengono frustati, addirittura non tutti lo desiderano. I modi di sperimentare intense sensazioni vanno dall’impeto di una fantasia, a uno spillo aguzzo, da un bruciore da impazzire a un tiepido calore lenitivo, a un palpitante dolore da lacrime agli occhi… qualunque sia la sensazione ci sarà qualcuno a cui piace.
Vi sono moltissime differenti sensazioni che potete provare mentre fate l’amore, leggeri graffi con le unghie, sculacciate a mano aperta, pizzicotti, strizzate… vi sono altrettanti modi di toccare qualcuno, e tutti possono essere piacevoli. Persone diverse amano differenti livelli di sensazioni: ciò che può essere una meravigliosa, sensuale carezza per qualcuno può passare addirittura inosservata a qualcun altro, e ciò che per una persona può essere una deliziosa fustigazione, per un’altra può non essere AFFATTO divertente. Parlarne e concordare è il segreto per trovare una felice via di mezzo.
“Come è possibile DESIDERARE il dolore?”
La migliore risposta che mi viene è che gli individui sembrano essere calibrati in modo diverso. C’è chi vuole provare PIÙ sensazioni ; l’intensità del dolore provoca in queste persone brividi di eccitazione, mentre altri ne sarebbero schiacciati. La gente ha gusti diversi per i cibi, ama mangiare diversi sapori, perché non può essere lo stesso per gli incontri sessuali? 


http://www.unrealities.com/adult/ssbb/italian/asbfaq04.htm



Nessun commento:

Posta un commento

AddToAny

Copyright

Copyrighted.com Registered & Protected 
9659-NUMU-ZC4E-QPRG