Not Safe For Work

Not Safe For Work

sabato 7 marzo 2015

Entering Subspace – Altered States

"Il buon gioco BDSM comporta intensi scambi fisici, sessuali, psicologici ed emotivi, a volte come conseguenza di questo il sottomesso va in uno stato di alterazione. 
Questo è spesso definito come 'Subspazio' (o Subspace che dir si voglia). 
È un'esperienza difficile da definire in quanto si manifesta e viene vissuta in modo diverso in ogni sub.
C'è un Subspace fisiologica - l' 'high' (alto) che un sottomesso può sentire durante una scena, indotta attraverso un sostenuto intenso dolore / piacere. Questo innesca una risposta del sistema nervoso, di difesa naturale del corpo, producendo adrenalina, endorfine e encefaline, questo accade anche durante l'esercizio fisico o sport estremi. Questi producono un effetto analgesico e una sensazione di euforia. Aumentando così la tolleranza al dolore del/la sub permettendo alla scena, al gioco di raggiungere una maggiore intensità. I Sottomessi/e spesso descrivono l'esperienza come una fluttuante, spaziale, alla deriva al di fuori del sentimento o come stato di trance. Queste sensazioni sono in realtà il motivo per cui alcune persone si impegnano nel BDSM in quanto può essere molto coinvolgente. Il rovescio della medaglia è che di solito il giorno dopo si si può sentire molto giù, emotivamente svuotati e esauriti. Questo è a volte indicato come 'subdrop'.
Più complicato è la situazione di subspace psicologica - uno stato alterato in cui si sottomette del tutto ad un altro e si perde se stessi, è travolgente e non razionale. Questo è strettamente collegato ai sentimenti acuti di lussuria e amore quando si comincia un nuovo rapporto. E, possono essere inutili se si gioca con qualcuno che non si conosci bene in quanto può rendere vulnerabili.Va notato che non tutti gli stati 'high' fisiologici vengono prodotti attraverso lo stimolo del dolore, il profondo rilassamento che può essere raggiunto anche durante una sessione di bondage o scena deprivazione sensoriale come mummificazione può causare il rilascio di 'stati alti' naturali come le endorfine e neurotrasmettitori tali come dopamina e serotonina. Un/a Domme coscienzioso può capire entrambi questi tipi di 'ssubspace' e la responsabilità del potere che detengono. Manipolato correttamente questo stato può essere usato per fare una sessione BDSM al culmine dell'estasi sessuale per entrambi i giocatori."

"Good BDSM play involves intense physical, sexual, psychological and emotional exchanges, sometimes as a consequence of this the submissive goes into an altered state. This is often referred to as ‘Subspace’.  It is a difficult experience to define as it both manifests and is experienced differently by different subs.
There is physiological subspace – the ‘high’ a submissive can feel during a scene, induced through sustained intense pain/pleasure. This triggers a sympathetic nervous system response, the body’s natural defense, producing adrenaline, endorphins & enkephalins, this also happens during exercise or extreme sports. They produce an analgesic effect and a feeling of exhilaration. Thus increasing the pain tolerance of the sub allowing the scene to reach a greater intensity.
Submissive’s often describe the experience as a floaty, spacey, drifting off feeling or trance like state. These sensations are actually why some people engage in BDSM as they can be quite addictive. The downside is that usually the next day you can feel very down, emotionally drained and exhausted. This is sometimes referred to as ‘subdrop’.
More complicated is psychological subspace – an altered state where you submit so entirely to another you lose yourself, it is overwhelming and not rational. It is closely connected to the acute feelings of lust & love when in a new relationship. And, can be
unhelpful if playing with someone you don’t know well as it can make you vulnerable.
It should be noted that not all physiological ‘highs’ are produced through pain stimulus, the profound deep relaxation that can be achieved in an intense bondage or sensory deprivation scene like mummification can result in the release of ‘natural highs’ like endorphins or neurotransmitters such as dopamine and serotonin. 
A conscientious domme will understand both these types of ‘subspace’ and the responsibility of the power they hold. Manipulated properly this state can be used to take a BDSM session to the pinnacle of sexual ecstasy for both players."
http://www.theenglishmansion.com/blog/archives/11499


Nessun commento:

Posta un commento

AddToAny

Copyright

Copyrighted.com Registered & Protected 
9659-NUMU-ZC4E-QPRG